Monument Valley … siamo in pieno Far West

15 maggio 2016 – Tutti in macchina … 🙂 si riparte per la Monument Valley. Da Lake Powell Resort percorriamo la 98 attraversando zone desertiche ed ogni tanto qua e là s’intravede qualche pinnacolo rosso che spicca in mezzo al nulla.

Imboccata la US 160 si prosegue in direzione Kayenta dove abbiamo prenotato una notte al Kayenta Monument Valley Inn. Intorno al nostro albergo vediamo un food store, un distributore di benzina, un McDonalds ed il Blue Coffe Pot dove avremmo voluto gustare una cena tipicamente Navajo, ma, ahimé, il lunedì è giorno di chiusura.  Ma che importa!! Depositati i bagagli in men che non si dica siamo già in macchina per la terra tanto sacra ai Navajo. Non appena all’orizzonte della I 163 appare il mitico scenario diventato simbolo dell’ovest americano e sfondo per numerosissimi film, non puoi non sentirti emozionato.

IMG_2397

Sei appena entrato in un set cinematografico e nel mio immaginario ho sentito mormorare Tom Hanks, in Forest Gump, “Sono un po’ stanchino. Credo che tornerò a casa ora” . Ricordate questa scena vero?

Una sosta per qualche scatto è stata inevitabile 🙂

Con l’entusiasmo sempre a mille si riparte in direzione visitor center. Per entrare acquistate il ticket di 20$ e via per questa nuova avventura.

IMG_2426

Store al Visitor Center

Con cartina alla mano abbiamo iniziato a percorrere, rispettando rigorosamente i limiti di velocità, la pista sterrata di 17 miglia che, partendo dal Visitor Center, ci ha permesso di inoltrarci tra Butte e Mesa.

Già dal Visitor Center si rimarrà ammaliati ad osservare da vicino “The Mittens and Merrick’s Butte”.

IMG_2416

The Mittens and Merrick’s Butte

Non so quanti scatti abbiamo fatto, ma …. it’s time to go. Si sale in macchina e via adagio, adagio lungo la Valley Drive.

Schermata 2016-06-02 alle 15.16.02

E’ uno stop continuo… prima al West Mitten Butte poi all’East Mitten Butte, all’Elephant Butte, al Camel Butte e così via.

IMG_2433

 

A volte fotografi immensi panorami d’insieme, a volte uno scatto al singolo monolite che si staglia verso l’azzurro del cielo.

IMG_2424

Il vento rende l’aria tersa, c’è caldo ma si sta bene. Il sole ti fa socchiudere gli occhi e una sensazione di pace e di leggerezza ti inebria rendendo questa visita quasi surreale.

IMG_2437

Il percorso continua toccando il famoso “John Ford’s Point”, manca solo John Wayne a cavallo e poi possiamo immaginare di essere sul set di Ombre Rosse.

IMG_2468

Il giro continua fino ad arrivare all’Artist Point Overlook.

IMG_2489

Splendidi panorami chiuderanno questo splendido giro durato più di due ore.

Avremmo potuto anche noi, come Andrea, salire su un pickup e farci scarrozzare attraverso piste sterrate forse ancora più suggestive, avremmo potuto salutare anche noi la nonnina Navajo ma, ahimè, un po’ per mancanza di tempo un po’ per il costo esageratamente alto, abbiamo preferito far sfrecciare il nostro Suv tra le mitiche strade del Far West.

 

 

55 thoughts on “Monument Valley … siamo in pieno Far West

  1. Tappa dopo tappa il viaggio prosegue e non poteva certo mancare il Far West, che America sarebbe senza questa parte fondamentale della storia del cinema? Intrigante perdersi dentro luoghi che hanno regalato pagine storiche a film d’eccezione.
    Quei pinnacoli rossi stagliati verso il cielo sono davvero surreali, immagino le fotografie scattate, fermarti sarebbe stato impossibile!
    Ci stai regalando spezzoni di un’America da sogno ed è bellissimo camminare dentro questa avventura … che non finisce qui!
    Complimenti per il montaggio di questi articoli che tra fotografie e racconti ci regalano pura poesia.
    Un abbraccio grande ❤

    Mi piace

    • Grazie Affy adesso sei arrivata alla fine di questi round. Giuro ti lascio tranquilla. Sai che devo scrivere questi articoli rubando degli spezzoni di tempo al mio tran tran quotidiano? Poi si sa che scrivere non è il mio forte ma cerco di compensare con le foto e con quell’entusiasmo adolescenziale che ci metto nel raccontare le mie avventure. Grazie per i complimenti e ricambio con affetto questo bacione grande grande 🙂

      Liked by 1 persona

  2. Pingback: USA … il mio viaggio on the road | Viaggiando con Bea

  3. Bellissimo Bea! Che immagini stupende, che ricordi fantastichiamo! La Monument Valley è uno dei miei luoghi preferiti negli States. Che emozioni incredibili calcare i “sentieri selvaggi”, ammirare le “ombre rosse”…
    Non preoccuparti se non hai visitato l’hogan con la nonnina che fa la messa in piega alla navajo, non era poi neanche tanto originale…

    Liked by 1 persona

  4. Pingback: Arches National Park …. sono ben 2000 gli archi naturali di arenaria | Viaggiando con Bea

  5. Ciao Defo anche se mi hai detto che il post sulla Monument è x te il.migliore ti voglio contraddire. Senza nulla togliere a questo trovo che anche quello sul LaKe Powell è meraviglioso. Magnifiche le foto (di entrambi) così come gli articolo. Mi fa un piacere immenso rivivere il viaggio attraverso il tuo blog

    Liked by 1 persona

    • Ogni volta che scrivo un nuovo post e vedo le foto che pubblico mi entusiasmo così tanto che mi dimentico di quello immediatamente precedente che era comunque bello. Come si fa a dire qual’è il luogo più bello o le foto più belle. Qui è tutto magico 🙂

      Mi piace

  6. Adoro la Monument Valley. Peccato che quando ci sono stato non ero ancora così appassionato di fotografia (pensa che quando ci sono stato scattavo ancora in pellicola) ma dovrei recuperare i miei vecchi scatti.
    Bellissime foto, davvero! Anche in questo caso mi hai riportato indietro del tempo. Che voglia di tornarci!

    Liked by 1 persona

  7. Pingback: ” I posti che tag ” un tag da ripetere | Viaggiando con Bea

  8. Anche noi abbiamo optato per il tour autogestito e onestamente non ci siamo pentiti. Ritenevamo il costo del tour guidato eccessivo.
    Caspita, non avevo collegato la scena di Forrest Gump, è vero!!!
    Noi a Kayenta abbiamo avuto la classica brutta esperienza del non trovare (quasi) posto da dormire. Siamo arrivati tardi (dove tardi significa le 20.30) e abbiamo trovato per puro caso una stanza in un motel a 200 $. Altro che mangiare Navajo, a quell’ora era già tutto chiuso!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...