#iorestoacasaperte tu fallo per me

Sempre pronta a socializzare, oggi anch’io mi fiondo in questo mondo virtuale per dare un piccolo contributo ad un’iniziativa simpaticissima ideata da ElebBlog e Please Another Make up by lellaj1005.

Non è un Tag ma un modo semplice per tenerci compagnia e conoscerci, sempre più numerose, in questo meraviglioso mondo virtuale. Non rattristiamoci perché costretti a questo isolamento necessario. Cerchiamo di non farci sopraffare dallo stress e dall’ansia, perché, così facendo, sono a rischio le nostre difese immunitarie tanto preziose specialmente in questo periodo.

Nella regola nr. 3 di questo gioco virtuale mi si chiede come passo il tempo in casa. Sono un po’ dormigliona e spesso, marito e figlia, mi vengono a chiamare verso le 8,30 per la colazione. Ho detto figlia perché la mia grandona è rimasta a casa sua e non l’abbraccio ormai da più di tre settimane. Non nascondo che ci sto parecchio male.

Come dicevo, mi chiamano per colazione alle 8,30 ed io, come un vero zombie, entro in cucina e li trovo lì, ambedue sorridenti, con caffè fumante in tavola, una buonissima spremuta di arance fresche, latte, biscotti e a volte pancakes con succo d’acero. Inoltre, in questo periodo, ci stiamo sbizzarrendo con torte a gogò.

Non pensate che sia sempre così!! Lo facciamo per supportarci e darci coraggio l’un con l’altro.

Verso le ore 10 attacco il turbo e via con il rassetto dell’appartamento e l’igenizzazione dei pavimenti. Ogni giorno si passa dalla cucina al soggiorno, dalle camere ai bagni è proprio un vero tour de force. Verso le 12 pronta in cucina per qualcosa di appetitoso ma nel contempo salutare.  Oggi, ad esempio, solo vegetariano sia a pranzo che a cena.

Buonissimi i Malfatti di pranzo che vi consiglio caldamente

e per cena ci attende una buona vellutata di zucca che ho realizzato con della zucca che avevo nel congelatore. Non ho messo le castagne ma non importa, sono fiduciosa che sarà buona e per di più dietetica.

Il pomeriggio è tutto per me. Comodamente spaparanzata sul divano a guardare qualche fiction tutte a sfondo poliziesco o thriller. Ad esempio questo è il periodo sia di “The Blacklist”, ormai giunta all’ultima stagione, che della new entry, molto intrigante, “Prodigal Son”. Leggo molto e sto per iniziare l’ultimo di Donato Carrisi, “La casa delle voci”.

Dulcis in fundo, mi dedico al blog o a creare mini video, home made, tipo questo con il quale vi porto virtualmente tra i mosaici più belli d’Italia. Credo sia un ottimo incentivo che potrà spingervi a ri-esplorare gli angoli più belli del nostro paese.

Che dire!!! Ormai sono tre settimane che siamo letteralmente blindati tra le mura domestiche ma non vanifichiamo ciò che è stato fatto.

#Restiamoacasa tu fallo per me, io lo faccio per te.   

 

 

16 thoughts on “#iorestoacasaperte tu fallo per me

  1. Pingback: #iorestoacasaperte – Ringraziamenti | Welcome on....

  2. Pingback: #iorestoacasaperte – ringraziamenti – Please Another Make up by lellaj1005

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.