Spaghetti risottati ai carciofi

Mi ero ripromessa di non mettere ancora carciofi nel mio carrello della spesa ma Chicco ed Ester, due vegetariani incalliti e per giunta a dieta ferrea, sono venuti a cena e quindi ho deciso di cimentarmi in una nuova ricetta a base di questo ortaggio tanto caro agli italiani. Pensate che ho letto su internet che un italiano consuma in media in un anno almeno 8 kg di carciofi. Ci piacciono in tutte le salse, stufati con aglio e prezzemolo oppure ripieni o semplicemente lessati. Ci condiamo la pasta o li accostiamo ad un pollo in umido o ad un arrosto. Insomma chi non li adora?! Per l’occasione ho voluto proprio chiudere in bellezza la stagione ed ho messo nel carrello ben 16 carciofi che ho utilizzato per la mia spaghettata risottata.

Ingredienti per 6 persone:

  • 16  carciofi

  • 1 cipolla di media grandezza

  • un pacco da ½ kg di spaghetti

  • due cucchiai di parmigiano reggiano

  • olio, prezzemolo, aglio e sale q.b.

  • un dado per il brodo

Procedimento: 

  • Pulite i carciofi conservando solo la parte più tenera ed immergeteli in una bacinella con acqua e succo di limone per togliere l’amaro

  • Affettate sottilmente i cuori di carciofo e tenete da parte le foglie meno tenere ma pur sempre commestibili

  • Con le foglie meno tenere preparate in pentola a pressione un brodo vegetale aggiungendo un dado.

  • Fate rosolare in una padella antiaderente, i carciofi affettati sottilmente aggiungendo una cipolla, uno spicchio d’aglio, sale e prezzemolo. 

  • Aggiungete uno o due mestoli del vostro brodo vegetale e fate cuocere per una trentina di minuti

  • A cottura ultimata dovrete dedicarvi alla cottura della pasta. Un momento che vi vedrà protagonisti del vostro piatto proprio davanti ai vostri ospiti e devo dire che vi sentirete dei veri chef 🙂

  • Scherzi a parte 🙂 prendete una padella antiaderente molto larga e mettete a bollire il brodo. Unite gli spaghetti ed iniziate a girare. Tenete sempre del brodo in caldo e aggiungetelo ogni qual volta la pasta lo richieda.

aggiungete il brodo ogni qual volta la pasta lo richieda

aggiungete il brodo ogni qual volta la pasta lo richieda

  • Quasi a cottura ultimata aggiungete i carciofi e completate la ricetta con del parmigiano reggiano, un bel po’ di olio al peperoncino e via in tavola per la felicità di tutti

sono una vera squisitezza !!

sono una vera squisitezza !!

Sembra una ricetta elaborata ma credetimi non lo è affatto. Dovete solo stare attenti alla cottura della pasta, ma il successo sarà assicurato 🙂 Non è una novità veder girare tra i miei post una pasta asciutta a base di carciofi e non è neanche una novità la pasta risottata che mi ha visto già protagonista con la mia ricetta di Fettucce risottate al sugo di triglie di scoglio”. Il ripetermi è un po’ un invito a provare questo tipo di cottura, magari con i vostri sughi, e poter così raccontare la vostra esperienza. Non posso che lasciarvi con un abbraccio succulento.

25 thoughts on “Spaghetti risottati ai carciofi

  1. Per questa ricettina sento di dover ringraziare i tuoi amici Ester e Chicco. Essere vegetariani e per giunta a dieta mi ha permesso di conoscere un piatto che merita onore e gloria … e non fa sballare la statistica visto che dobbiamo mantenerci su un consumo pro capite di otto chili di carciofi annui.
    La mantecatura dello spaghetto è un tripudio per gli occhi, non mi stanco di guardarla, è un invito a sgarrare con un bis la dieta.
    Bravissima Bea, sei stata una cuoca perfetta! 🙂
    Abbraccione a te
    Affy

    Mi piace

  2. Mamma mia Bea, dev’essere una squisitezza. Non avevo mai sentito parlare di questo genere di cottura per la pasta, immagino quanto sapore debbano catturare gli spaghetti cuocendoli nel brodo di carciofi! Complimenti e grazie per i preziosi suggerimenti!

    Mi piace

  3. Ma come ho fatto a perdermi tutto questo ?😠 Deliziosi i tuoi piatti così come viaggio insieme ai tuoi racconti cosi piacevolmente scorrevoli e descrittivi😊Davvero Brava! La mantecatura usata per questo tuo delizioso piatto, io la uso anche co.l sughetto alle cozze😋Risultato? Una crema!!!Sogni d’oro Cara Bea 😘

    Mi piace

    • Adesso sì che posso dirti “Ben tornata”. Era da un bel po’ che non viaggiavi attraverso i miei post ed un commento sincero è sempre un piacere. Grazie per il “davvero brava” è una frase che mi dà molta soddisfazione. Un carissimo abbracico Bea

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...