Minestra di fagioli coll’occhio e gamberi … un post per Marilena

E brava Marilena 🙂 con questo tuo mix di legumi, mazzancolle e sapori dell’orto hai proprio stuzzicato non solo la mia fantasia ma anche il mio appetito.

Avevo una busta di fagioli coll’occhio, un legume raro ma sicuramente da riscoprire, avevo i broccoli e, nel congelatore, la solita busta di gamberi argentini che a casa di Bea non manca mai.  Ho letto su Cucina Italiana che questo legume, dopo le solite lunghe ore di attesa per l’ammollo, ha il vantaggio che ci vogliono una cinquantina di minuti per cuocerlo. Mi dispiace dirlo ma Cucina Italiana non mi trova assolutamente d’accordo sui tempi di cottura. Io sono diventata matta 😦 Ci sono volute circa due ore e più di pentola a pressione per arrivare alla giusta consistenza.

Ma, come si dice in Inghilterra, “It doesn’t matter”. I fagioli coll’occhio sono così ricchi di proteine, così poveri di grassi e talmente saporiti che vale proprio la pena di spendere qualche ora in più per assaggiarne la bontà.

Marilena nel suo post dice “Il piatto di oggi è di gusto ricercato e squisito” e  Bea può garantire che l’accostamento di legumi, gamberi e scaglie di limone è così gradevole al palato che ieri sera da queste parti c’è stato uno sciorinare di frasi di elogio.  Ahia, ahia, ahia adesso sto esagerando!!

Ma veniamo alla mia ricetta:

Ingredienti per 6 persone

  • 500 g fagioli coll’occhio
  • 1 cipolla
  • 2 carote
  • 1 cucchiaio verdurine mutti
  • 1/4 vino bianco
  • 2 dadi
  • 200 g broccoli lessati
  • una ventina di gamberi argentini
  • olio evo, sale affumicato, brandy
  • buccia di limone grattugiata q.b.
  • crostini del tipo di pane che più si desidera

Procedimento

  • lasciare i fagioli in ammollo per tutta la notte
  • sciacquare bene prima di farli rosolare in pentola a pressione con olio, cipolla, carote, 1 cucchiaio verdurine mutti
  • sfumare con il vino bianco
  • aggiungere circa 2 l di acqua, 2 dadi e dal momento del sibilo almeno due ore di cottura
  • a cottura ultimata passare con il passatutto parte dei fagioli e restringere il brodo se necessario

  • lessare a parte le cimette di broccoli

  • sgusciare i gamberi e pulirli accuratamente
  • farli saltare in una padella antiaderente  con olio, sale affumicato e sfumare con un po’ di brandy
  • a cottura ultimata riscaldare la minestra

  • grigliare delle fettine di pane ed impiattare
  • grattugiare un po’ di limone su ogni singolo piatto e via in tavola

e adesso, miei cari follower, la sfida è aperta a chiunque voglia partecipare.  Una sfida aperta non solo ai piccoli/grandi chef di tutti i giorni ma anche a fotografi, viaggiatori, sognatori e scrittori.  Grazie Marilena per averla condivisa con tutti noi amanti della buona tavola.

 

11 thoughts on “Minestra di fagioli coll’occhio e gamberi … un post per Marilena

  1. Ci riprovo!
    Beaaaaa💓💓💓💓👍👍ma che Cara sei!!!
    Questa è una BELLISSIMA sorpresa, una di quelle che ti fanno tanto felice!!! Grazie !!!
    E sai? Nel Salento i fagioli con un occhio nn sono un piatto così insolito, io sono cresciuta mangiandoli tutte le settimane e ne andavo matta…. qui nn li ho più mangiati e tu me ne hai fatto venire una voglia!!!! Ancora GRAZIE di cuore, la tua Minestra è bellissima e profuma di buono🌹🌹🌹🌹🌹ti abbraccio 💜🌼🌻

    Liked by 1 persona

    • Hai visto che bella sorpresa. vevo proprio voglia di provare quella ricettina lì con quei gamberi che saltavano fuori dallo schermo e poi perché non pubblicarla?! Per quanto riguarda i fagioli sono buoni ma, ahimè, non finivo più di cuocerli. Comunque il risultato è stato ottimo. Graziee 🙂

      Mi piace

  2. Questi fagioli coll’occhio quanto a cottura fanno concorrenza al ragù!
    Mi fido però se affermi che la loro bontà vale bene la lunga attesa.
    La nostra cara Marilena ha solleticato la tua curiosità e ingredienti in mano non ti sei fatta sorprendere ma hai sorpreso giustamente tutti noi!
    La ricetta conserva qualcosa d’altri tempi ma è attualissima al giorno d’oggi, riscoprire vecchi sapori non è un’impresa che sempre riesce ma tu hai saputo traghettare al meglio la tradizione con l’innovazione.
    Fagioli, broccoli e gamberi sono un mix che non disattende nessuna aspettativa, sfido che poi ci sia da leccarsi i baffi. E ho trovato eccellente il giusto tocco della spolveratina di limone a fine piatto!
    Mi aggiungo alle persone che hanno sciorinato lodevoli frasi di elogio, sono meritatissime, non può essere altrimenti. Complimenti cara Bea, ottimo piatto!
    Un abbraccione ❤

    Liked by 1 persona

    • Un grazie va a Marilena che ha saputo stuzzicare la mia fantasia di piccola chef. E tu cara Affy non fai altro che allungare la lista di quei commenti che incornicerei per quanto belli sono. Leggi ogni singolo rigo del post, leggi ogni singolo commento e sei attenta ai particolari. E’ un piacere avere una follower come te 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...