Milano … a spasso tra i quartieri trendy

Nei miei precedenti post sulla caotica Milano vi ho portato in giro per Basiliche, vi ho fatto passeggiare tra le 135 guglie del Duomo portandovi a due passi dal simbolo più amato dai milanesi, la statua in bronzo dorato della Madonnina, ma mi accorgo che non vi ho ancora trascinato nella Milano modaiola. Vediamo un po’ dove potremmo andare! Si potrebbe andare in Corso Sempione dove rimarrete sicuramente stupiti nel vedere gli innumerevoli bar che popolano questo quartiere chic di Milano. Al n° 38 di Corso Sempione c’è lo storico Jazz café, al n° 10, per gli amanti del sushi, c’è il Mizu, un ristorante top level. Oppure potremmo semplicemente prendere il drink che ci pare e gironzolare spensierati tra Parco Sempione e l’Arco della Pace, oppure potremmo sederci su un muretto e godere dell’allegria che si respira da queste parti. Dove altro potremmo andare? Si potrebbe andare in zona Corso Como per sorseggiare un buon aperitivo. Dovete sapere che Milano è la mamma dell’aperitivo e negli anni ’80 alla città è stato attribuito il nomignolo di “Milano da bere”.  Da Corso Como in soli tre minuti a piedi potremmo raggiungere Piazza Gae Aulenti che ospita il grattacielo più alto d’Italia, la Torre Unicredit. Con i suoi 231 metri di altezza sovrasta elegantemente il complesso architettonico progettato dall’Architetto César Pelli. Quando passo da queste parti, immancabilmente, mi viene in mente la mia prima volta a Berlino. Ancora oggi ricordo l’emozione provata nel vedere Potsdamer Platz, oggi quest’emozione la provo e la riprovo ogni volta che volgo lo sguardo all’insù per seguire la linea slanciata della Torre Unicredit. Uno spettacolo incredibile sia al tramonto che di notte. Dalla Piazza si ha una panoramica su tutti i nuovi palazzi del Progetto Porta Nuova.

Se doveste passare da qui la Domenica non perdete la visita del Palazzo Lombardia, salite al 39° piano e da qui potrete godere di una vista mozzafiato sull’intera città.

Altra zona che non ci è concesso perdere è la Brera by night, qui è delizioso passeggiare lentamente tra le vie del quartiere ed è bello fotografare ora il palazzo d’epoca ora i caratteristici localini o le minuscole gallerie d’arte.

E che dire della zona più affascinante di Milano? Spostiamoci verso i Navigli, antichi luoghi d’incontro e luoghi d’ispirazione artistica. Di notte si passeggia sulle sponde dei navigli ammaliati dalle luci e dai suoni che fuoriescono da locali alla moda, ci si sposta piacevolmente dalla Darsena per poi inoltrarsi tra i vicoli dell’Alzaia del Naviglio Grande dove si affacciano piccoli studi di Poeti ed Artisti. Per qualche magnifico scatto notturno fate un clic sul post di uno dei miei follower, Paolo Tortorella. Invidio moltissimo i suoi scatti che, secondo me, hanno un nonsoché di magico. Se capiti da queste parti l’ultima Domenica del mese i navigli si vestono a festa con bancarelle colorate ricche di oggetti vintage, ricche di ogni genere di antiquariato: mobili, orologi, libri, fumetti, francobolli, collezionismo.

Passeggiando tra i vicoli non potrai non notare il caratteristico vicolo dei Lavandai o le vecchie case di ringhiera, non potrai non entrare furtivamente nei vecchi cortili e rubare qualche scatto e già che ci sei salta su un barcone e vai alla scoperta di queste acque un tempo solcate da barconi che rifornivano i quartieri della vecchia Milano. Partendo dal n° 4 dell’Alzaia del Naviglio Grande si potrà ammirare il già nominato Vicolo dei Lavandai, si prosegue verso il Palazzo Galloni e successivamente verso il complesso monumentale di San Cristoforo. Si passa sotto il ponte delle vecchie osterie, si attraversa la Darsena ed infine ci si immette sul Naviglio Pavese giungendo fino alla chiusa della Conchetta. Il giro di circa 50 minuti vi regalerà dei momenti di puro relax, specialmente se fatto in una tiepida giornata primaverile.

Alla fine del mio terzo post su Milano sono giunta alla conclusione che vivo a due passi di una gran bella città! Sicuramente molto più bella di quanto si possa immaginare.

Non posso far altro che salutarvi da dove tutto è cominciato: Piazza Duomo

Non posso far altro che salutarvi da dove tutto è cominciato: Piazza Duomo

42 thoughts on “Milano … a spasso tra i quartieri trendy

  1. A Piazza Duomo ti ho con gioia incontrata e a Piazza Duomo ci siamo nuovamente lasciate.
    Un gran bel giro dentro una Milano come spesso non viene raccontata. Angoli ed emozioni che meritano di essere vissuti con la consapevolezza di essere dentro una città che è storia, arte e comunicazione. Milano e i suoi Navigli, la sua gente, i suoi caffè all’aperto ed i sorrisi dei turisti che si perdono dentro gli innumerevoli fotogrammi.
    A Milano c’ero … al prossimo tour ci sarò ancora, con la stessa immutata voglia di condividere un cammino insieme. 😉
    Ti abbraccio forte
    Affy

    Mi piace

    • E’ sempre bello ed emozionante camminare insieme a te e a tutti voi che mi seguite. Da non credere! Dopo anni che ho vissuto questa città correndo da un metrò all’altro, ho imparato ad apprezzarla adesso che l’ho vista per la prima volta con gli occhi del turista. Un caro abbraccio Bea
      Ps: mi mancano i tuoi racconti di vita quotidiana 😦

      Liked by 1 persona

  2. Per prima cosa, Bea, il tuo articolo mi piace molto. Conosco bene Milano e l’ho trovato molto interessante. Secondo ti faccio i complimenti per le tue foto. Mi piacciono molto le due della Torre Unicredit e del Palazzo Lombardia di notte (e ho una passione per le foto notturne) e quelle del cortile; c’è una luce molto particolare. Hai sicuramente un buon occhio fotografico. 🙂
    Per finire non posso che ringraziarti tantissimo per avermi citato nell’articolo, aggiungendo un complimento che davvero mi rende orgoglioso!!! Che altro dire? Grazie! Grazie! Grazie! 🙂

    Liked by 1 persona

    • Grazie a te Paolo che hai apprezzato i miei scatti anche se non hanno nulla a che vedere con i tuoi. Avrò un buon occhio fotografico ma mi manca la tecnica per illuminarli di magia. Grazie anche per il tuo apprezzamento per ciò che ho scritto. Detto da chi conosce bene questa città vale sicuramente il doppio. A furia di scrivere post su Milano ho finito per apprezzarla e rendermi finalmente conto che è una gran bella città. Un abbraccio Bea

      Liked by 1 persona

      • Tu sei davvero troppo gentile e troppo buona quando parli di magia 🙂 Non hai idea di quanto mi faccia piacere come complimento. Davvero! Sarò ben felice di insegnarti qualche trucchetto.
        Parlando di Milano, sono d’accordo con te. Vivendola nel quotidiano dello lavoro e dello stress a volte ci scordiamo o non notiamo quanto possa essere bella. Anch’io ho iniziato a girarla con occhio da turista, lavorando ad un progetto ancora lungo e devo ammettere che mi è piaciuta molto. Capisco i turisti che vengono qua.

        Liked by 1 persona

  3. Milano. a dispetto di quello che si dica, è davvero una città ancora a misura d’uomo, se la rapportiamo ad altre città europee: a Milano il traffico è ancora accettabile e la città è tutto sommato piccola e ben organizzata per potersi spostare da una parte all’altra relativamente in poco tempo. Ovvio che sia una metropoli e, come tale, non si possa pensare di vivere nel silenzio e nella tranquillità, ma io la trovo una città molto vivibile e questa è la sensazione che ho quando vado a Parigi o a Londra, dove avverto davvero la dispersione e la confusione. Di rientro a Milano, mi pare di tornare un po’ in un paesone 🙂
    Bellissimo resoconto di parole e immagini! Un abbraccio!

    Mi piace

  4. Bella descrizione di quell’aspetto di Milano che non prendiamo mai in considerazione.Si deve organizzare una bella serata tra le vie di Brera!!!Belle le foto del Palazzo Lombardia! Ciaoooo

    Mi piace

    • Sai Elena, Brera è una zona rinomata e diciamo è un po’di charme, ma se vuoi vivere veramente la movida milanese devi andare in quei 500 metri che da Corso Sempione portano verso l’Arco della Pace. Rimarrai incantata nel vedere i localini che ci sono e la marea di gente che ama divertirsi. Chissà, forse una di queste sere saremo anche Noi lì con il nostro drink in mano. Un abbraccio Bea

      Mi piace

  5. Buongiorno Bea, io sono di Milano, abito a Milano, lavoro a Milano e faccio la turista a Milano. La trovo sempre bella, una volta imparato a distaccarsi dalla frenesia, a guardarla con attenzione, a vedere i particolari e anche tutto quello che rimane un po’ più nascosto… beh direi che il gioco è fatto. Milano è bella. Grazie per far apprezzare anche ad altri la mia città. A presto

    Mi piace

    • Un complimento ricevuto da una milanese DOC come te vale sicuramente il triplo. Se ti capita vai a curiosare nel mio post sul Duomo e sulle Basiliche, solo così puoi avere il quadro completo di Milano vista attraverso gli occhi di Bea. Un caro abbraccio Bea

      Mi piace

    • Dopo anni di corri, corri per le vie del centro solo adesso che la vivo da turista sto imparando ad apprezzarla. Con molto piacere noto che scrivere i miei post su questa città dai mille volti è stato un vero successo. Mi piacerebbe inserirli in qualche sito del comune per poter ampliare il campo di visitatori ma 😦 non so come fare 😦 Ciaoo Bea

      Mi piace

  6. Effettivamente una città che merita di essere rivalutata, sopratutto dai nativi come me che l’hanno sempre un po’ snobbata. Facendo questo giro virtuale sul tuo blog mi accorgo che mi devo un po’ ricredere!

    Mi piace

  7. Eccolo qua il io quartiere preferito! Milano che sale. Milano che si evolve. Milano che cambia. I suoi grattacieli lo dimostrano. Ma allo stesso tempo la Milano di sempre. Quella della Darsena e dei Navigli, con i suoi cortili nascosti pieni di botteghe di artisti. Quella che quando i locali sono chiusi è ancora più bella. Quella modaiola che io apprezzo molto quando tutti se ne sono andati, e nel silenzio ti trasmette tranquillità. Mi sa proprio che dopo un anno dal mio ritorno in terra di Romagna, dovrò tornare a fare un salto a Milano … non nascondo che … mi manca un pò.

    Liked by 1 persona

    • Eh eh, pensavi che non avessi scritto dell’area di Garibaldi o dei Navigli? Milano è anche movida, corretto? Il post che mi è piaciuto molto è quello in giro per basiliche. Sai che non avevo mai visitato la Chiesa di San Lorenzo o Sant’Eustorgio. Una vera scoperta anche per me. Ho il materiale per scrivere di San Maurizio ma non voglio fare un nuovo post solo per una chiesa. Mah! Devo pensarci. Ciaoo

      Liked by 1 persona

      • Hai mai visitato San Bernardino alle Ossa con il suo ossario? È molto intetessante. Una chicca unica nel suo genere. E il cimitero monumentale? Merita assolutamente secondo me. Così come il Memoriale della Shoah … credo che ci possa essere molto altro materiale su cui scrivere! 😊

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...