Bretagna: alla scoperta della Côte d’Armor e dell’Ille-et-Vilaine

DSCN5309

Scorcio da Locquirec

Bretagna: alla scoperta del Morbihan e del Finistère

6° giorno – Il nostro magnifico viaggio continua verso la Côte d’Armor e precisamente verso Perros Guirec, località balneare costruita ad anfiteatro sulla Costa di Granito Rosa. Dopo aver macinato così tanti chilometri abbiamo deciso di fermarci per due notti a Perros. Perché Perros Guirec? Per tanti motivi: voglia di mare e sole, voglia di non perderci la passeggiata lungo un brevissimo tratto del Sentiero dei Doganieri, voglia di scoprire in ogni suo angolo le bellezze della costa di Granito Rosa per poterla fotografare in ogni ora del giorno, sia con la bassa che con l’alta marea. L’albergo prescelto per questa full immersion nella Côte d’Armor è stato l'”Hostellerie les Feux Des Iles” della catena Logis de France  da dove si ha una bellissima vista sulle “Sept-Iles”. Albergo di charme a conduzione familiare, ottima accoglienza, camere spaziose e una mezza pensione gustata nella splendida veranda con vista privilegiata sia sul giardino che sul mare. Lungo il percorso costiero per Perros, abbiamo attraversato tanti piccoli borghi dalle case in pietra e ci siamo soffermati più volte ad ammirare e fotografare dei bellissimi tratti di costa, specialmente tra Locquirec e Saint-Michel-en-Grève.

DSCN5313

Spiaggia di St Michel en greve

DSCN5349

Tréguier – Cattedrale di St-Tugdual

7° giorno – In visita a Tréguier. I chilometri da Perros Guirec sono solo venti, non si può non andare, soprattutto se da qualche parte hai letto che Tréguier è uno dei villaggi più suggestivi della Bretagna. In effetti è proprio carina! Una visita velocissima giusto per scoprire le stradine medievali che si aprono intorno alla Cattedrale di St-Tugdual, una delle più belle chiese gotico-fiammeggianti della Bretagna. Particolarmente belle sono le antiche case a graticcio che si affacciano sulle viuzze del centro storico.

…………………………………………

DSCN5351

Tréguier – Case a graticcio

DSCN5332

Passeggiata a Tregastel con l’alta marea

7° giorno – Passeggiata verso Ploumanac’h e Tregastel. E’ sicuramente una passeggiata da un fascino indescrivibile specialmente quando nelle ore del tramonto gli enormi massi di granito rosa, dalle forme più bizzarre, sembrano incendiarsi. Ploumanac’h, denominata la città di granito rosa, così come Tregastel, affascina per la bellezza e la particolarità delle sue rocce. E’ un sito di una bellezza straordinaria; se sei in Bretagna è una passeggiata che devi programmare.

DSCN5361

Passeggiata a Tregastel con la bassa marea

8° giorno – Si continua per la Côte d’Armor ed il dipartimento dell’ Ille-et-Vilaine :  Abbaye de Beauport – Cap FrehelSaint Malo.

DSCN5367

Abbaye de Beauport

DSCN5373

Abbaye de Beauport

DSCN5376

Abbaye de Beauport – Arcate del Refettorio

………………….

Abbaye de Beauport –  Bella e solitaria, dall’altura su cui si erge, domina, con una vista mozzafiato, la magnifica baia di Paimpol. Fondata nel 1202 dall’ordine dei Prémonté, nel 1862 fu collocata tra i monumenti storici. Lo scenario che circonda le rovine dell’Abbazia del XIII sec. è molto suggestivo. Della Chiesa Abbaziale si possono ammirare la facciata, la navata a cielo aperto, la navata laterale ed il braccio sinistro del transetto. Ad est del chiostro si può ammirare la lunga sala capitolare. Bellissime e suggestive le arcate del refettorio dal quale si ha una vista magnifica sul mare. Il tutto è circondato da splendidi e coloratissimi cespugli di ortensie.

………………..

Cap Freéhel – E’ una riserva ornitologica tra le più ricche della Bretagna. Impossibile descrivere la bellezza di questa falesia alta 70 metri che si staglia all’orizzonte sospesa tra cielo e mare. Battuta dalla forza del vento che soffia quasi incessantemente da Nord Ovest, quando arrivi ti senti invadere da una sensazione di libertà e felicità al cospetto di una simile bellezza. Percorri la grande distesa di brughiera che ti separa dalla punta estrema del promontorio, raggiungibile solo a piedi, e tutto intorno a te una miriade di colori tutti da fotografare: dal giallo delle ginestre al viola dell’erica o al verde dell’erba. Gli unici suoni che ti accompagnano nel tuo percorso bucolico sono il garrire dei gabbiani ed il sibilo continuo del vento. Terminata la nostra passeggiata, con un po’ di malinconia, si riparte verso Saint Malò, cittadina corsara per eccellenza, che ci ospiterà per ben tre notti.

DSCN5427

Saint Malò

9° giorno: in giro per Saint Malò (dipartimento di Ille-et-Vilaine). Interamente circondata da un’intatta cortina difensiva risalente al sec. XII-XIV, sorge magnifica su un isolotto roccioso. Da Porte St-Vincent accediamo direttamente nel cuore della Ville-Close ” Place Chateaubriand” e subito un’atmosfera molto charmant ti accoglie. Veramente incantevole! localini all’aperto, un dedalo di viuzze acciottolate, edifici dai tetti a punta e dalle facciate in granito e ristorantini ovunque dove, almeno per una sera, è obbligatorio fermarsi per cena . Da piazzetta in piazzetta, inoltrandoci nella città vecchia, si giunge alla Cathédrale Saint-Vincent. Spingendoci verso sud si giunge al Fort de la Cité di Saint Servan dove è possibile accedervi solo con la bassa marea. Verso le ore del tramonto ci accingiamo a fare il giro delle mura attraverso lo spazioso cammino di ronda che offre scorci mozzafiato sia sulla costa che sull’intrico di stradine della città vecchia.

DSCN5405

Saint Malò

10° giorno: ancora Coté d’Armor per la nostra gita verso Dinan.

DSCN5449

Dinan – salendo verso la città alta

DSCN5468

Dinan vista sui tetti

DSCN5462

Dinan – case tipiche

.Antica cittadina medievale, circondata da quasi tre chilometri di bastioni, sorge in fondo all’estuario del fiume Rance. Il nostro giro inizia dal suggestivo porticciolo, una vera sorpresa!! E’ stato piacevolissimo sostare in uno dei tanti caffè all’aperto assaporando lo scenario naturale fatto di ruscelli e pittoresche viuzze in cui si affacciano piccole boutiques di soffiatori di vetro. Terminata la nostra sosta ci inerpichiamo verso il borgo medievale.  Da Rue du Petit Fort si prosegue verso la ripida Rue de Jerzual ed in un baleno si giunge a Place des Cordeliers nel cuore del borgo medioevale.

Si gironzola a caso per le vecchie stradine acciottolate, da Place des Cordeliers a Place De Merciers, alla Tour de l’Horloge (sec XV) dalla quale si gode di un bellissimo panorama sulle case a graticcio del XV, XVI e XVII sec. che sorgono una accanto all’altra. Il nostro percorso turistico si conclude con la visita di Saint Sauver, chiesa di fondazione romanica ma rivisitata in forme gotiche nei secoli XV-XVI.  Dinan è un vero gingillino, sicuramente da non perdere se vieni in Bretagna.

DSCN5492

Andando verso Cancale

11° giorno: Si volta pagina. Il nostro giro in Bretagna è giunto al termine. Ci lasciamo alle spalle una regione unica dove la natura ti aggredisce lasciandoti senza respiro, ma l’avventura continua…….. si guarda avanti verso la Normandia. Solo 65 km ci separano da “Le Mont Saint Michel“. Si passa per Cancale, si arriva a  Pontorson e si imbocca la D976. Non più di un’ora e si fa il nostro ingresso in Normandia. Ancora pochi chilometri ed ecco all’orizzonte svetta magnifico: Le Mont Saint Michel.

18 thoughts on “Bretagna: alla scoperta della Côte d’Armor e dell’Ille-et-Vilaine

  1. Mi hai fatto venir voglia di partire …peccato che in questo momento non posso!
    Conosco la Normandia e altre zone della Francia, ma non la Bretagna.
    Questo sarà nella lista dei miei prossimi viaggi!
    un saluto
    Giusy

    Mi piace

    • La Bretagna ti prende veramente il cuore. Crea delle emozioni grandissime con le sue scogliere a picco sull’oceano. E’ un viaggio assolutamente da programmare. Ho visitato anche la Normandia e a breve inserirò il mio post nel blog. I tuoi commenti sono sempre graditissimi.
      Ciaoo Bea

      Mi piace

  2. Pingback: Bretagna: alla scoperta del Morbihan e del Finistère | Viaggiando con Bea

  3. Pingback: Le Mont-Saint-Michel, Bretagna o Normandia?? | Viaggiando con Bea

  4. Che viaggio fantastico, viene voglia di partire subito, questi sono luoghi che non conosco, non ci sono mai stata ma dal tuo racconto e dalle tue immagini so che resterei incantata.
    Le tue foto sono semplicemente meravigliose, brava! Buona giornata Bea!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...