Eremo Santa Caterina del Sasso, una chicca da non perdere

In una domenica assolata di marzo, dopo le ore dedicate alla visita della splendida Villa della Porta Bozzolo, siamo arrivati con il fiato in gola per cercare di visitare questa chicca che si affaccia sulla sponda orientale del lago Maggiore.

Abbiamo raggiunto l’Eremo attraverso una scalinata che parte dalle Cascine Quiquio e, nonostante, il passo decisamente da maratoneta non siamo arrivati in tempo per visitarlo.  Potrei estrapolare da internet qualche nozione sulla sua storia, potrei parlarvi degli affreschi che si possono notare sulle pareti del complesso conventuale ma suonerebbe innaturale visto che non siamo riusciti a vedere nulla di tutto ciò. Soltanto io sono riuscita a scivolare dentro per cinque minuti giusto per rubare qualche scatto che non posso non condividere con Voi.

 

29 thoughts on “Eremo Santa Caterina del Sasso, una chicca da non perdere

  1. Pingback: Villa della Porta Bozzolo un gioiellino del FAI | Viaggiando con Bea

  2. Quest’eremo incantevole sorge in una posizione strategica, a picco sulla sponda del Lago Maggiore. Capperi quanta bellezza!
    Peccato che nonostante la giornata promettente non sei riuscita a visitarlo per come meritava. Ti vedo però lanciata in questo obiettivo per cui sono sicura che avrai un’altra occasione per girarlo e fotografarlo per come desideri.
    Un abbracciotto da Affy ❤

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...