Roveja … sapori e profumi ormai dimenticati

roveja-di-castelluccio1Nella penombra della mia cucina mi ritrovo, con l’immaginazione, accanto ad un fuoco scoppiettante. La stanza è avvolta da un mix di profumi di ceppo, di umidità e di minestra che trabocca dal paiolo di rame che la contiene. Sapori di altri tempi ed io, nel mio mondo immaginario, sono lì a girare e rigirare questa deliziosa minestra di roveja. L’ho scoperta per caso tra pacchetti e pacchettini nella dispensa di Simone, proprio come, a Civita di Cascia, Silvana e Gertrude ne scoprirono i semi dimenticati in un barattolo tra gli scaffali della cantina di casa. Da un semplice gesto ed un grande intuito ne è diventata un’ azienda agricola biologica. Ma vediamo un po’ come metterla in tavola 😕

Ingredienti:

  • 1 pacchetto da 500 g di roveja (lavarli e metterli a bagno per una notte intera)
  • 2 cipolle, i gambo di sedano, 1 carota, 2 patate medie
  • 3 cucchiai di passata mutti
  • 1 ramoscello di rosmarino, 1 peperoncino
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • olio evo (4 cucchiai)
  • circa 2, 5 litri di brodo vegetale

Procedimento:

  • ridurre a tocchetti le patate, il sedano, le carote ed affettare le cipolle
  • unire il tutto in pentola a pressione con olio, peperoncino e passata mutti

20161102_085910

  • rosolare per qualche minuto
  • aggiungere la roveja e sfumare con 1/2 bicchiere di rosso
  • aggiungere il brodo ed il rametto di rosmarino

 

  • chiudere la pentola a pressione e cuocere per circa un’ora e mezza dal sibilo

20161102_124054

  • a fine cottura  …..

a) puoi far restringere il brodo se devi farne una zuppa

20161102_125212

b) puoi aggiungere del brodo se decidi di gustarli con una minima quantità di spaghetti spezzati

20161102_130702

 

12 thoughts on “Roveja … sapori e profumi ormai dimenticati

  1. Mai sentito parlare della “roveja”, vedo per la prima volta queste palline e ancora m’interrogo sul loro sapore!
    Certo è che la minestra che salta fuori ha proprio un fascino appetitoso, profuma di buono insomma e con l’arrivo dei primi freddi una zuppa del genere è graditissima. 🙂
    La dispensa di Simone nasconde prelibatezze che grazie alla tua voglia di sperimentare ci hai fatto conoscere!
    Un bacione dolce Bea ♥

    Liked by 1 persona

    • Io per prima sono rimasta sorpresa a vedere questo strano legume nel pacchetto. Ho seguito la ricetta sul pacchetto e poi, tanto per cambiare, ho stravolto qualcosa. E’ molto buona e forse vale la pena di cercarla per assaggiarla. Ho aggiunto qualche link che può sicuramente aiutare. Ciao cara 🙂

      Liked by 1 persona

    • Roveja 😕 Non conoscevo neanche io questo legume. Ho letto su internet che ha un retrogusto di fave ma io non l’ho sentito. Direi che è un legume molto saporito e cucinato come l’ho proposto io non è male. Alla fine gli ingredienti ed il modo di cucinare i legumi sono sempre gli stessi. Puoi aggiungere della pancetta oppure il pezzo di parmigiano per insaporirlo insomma spazio alla fantasia. A proposito questo legume è facile trovarlo nei negozi bio. Ad esempio a Monza si trovano da Natura si. Bacio leguminoso 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...