EXPO 2015 … la nostra seconda giornata tra colori ed allegria

Noncurante della stanchezza di Giovedì, io, in Expo, ci sono ritornata.

Alle ore 10,15 di Lunedì 24 Agosto 2015 ho varcato i tornelli e con passo veloce, io ed il mio Lui, ci siamo precipitati in Giappone. Il cartello all’ingresso ci avvertiva che i tempi di attesa sarebbero stati di soli 30 minuti e così, con tante aspettative, la nostra seconda giornata in Expo ha avuto inizio.

IMG_6089

Giappone

Giappone: in questo padiglione, realizzato interamente in legno, il Giappone mostra con orgoglio la propria tradizione culinaria e porta la propria cultura alimentare come esempio di nutrimento sano. Varcata la prima sala dello spazio espositivo e circondati dall’oscurità faremo una lenta passeggiata attraverso la natura Giapponese. Sempre nell’oscurità giungeremo nella seconda sala al cui centro spicca una bellissima cascata in cui scorrono delle slides dedicate al cibo, all’agricoltura e alla cultura gastronomica. Giunti nella terza sala vengono presentate 16 soluzioni per affrontare i problemi del nostro pianeta ed infine …. eccoci arrivati al ristorante del futuro dove tutti i visitatori si divertiranno a creare il proprio menù.

Kazakistan - lo staff tutti pronti per la foto

Kazakistan – lo staff tutti pronti per la foto

Kazakistan : questo padiglione è veramente sensazionale. Dapprima, il visitatore non può che rimanere incantato nel guardare le storie del passato di questa terra mostrate attraverso disegni fatti con la sabbia su una lavagna luminosa. Successivamente, lungo il percorso, il visitatore viene informato sulle caratteristiche del territorio e su ciò che il paese fa per garantire la sicurezza alimentare. Infine, tutto il gruppo viene fatto accomodare nella cupola centrale dell’edificio per assistere ad una stupefacente proiezione in 3D.

Veramente fantastico!!! Non perdete il Kazakistan e non perdete la cucina kazaka che potete gustare nell’attiguo ristorantino.

IMG_6199

Messico – tra tacos e stuzzichini vari

Messico: la struttura esterna sembra la buccia di una grande pannocchia. Prima di fare un giro potreste fare una sosta per gustare tacos e spuntini messicani. All’interno, percorrendo delle rampe elicoidali, i visitatori scopriranno la ricchezza gastronomica e culturale di questo meraviglioso paese.

IMG_6228Colombia: il percorso espositivo è veramente interessante e, soprattutto, spiegato molto bene. Il visitatore ha modo di fare un percorso attraverso i cinque piani termici che caratterizzano la Colombia. E’ stato interessante scoprire che in Colombia non esistono le stagioni ma i cambiamenti del clima dipendono esclusivamente dall’altitudine. In una mezz’oretta siamo passati dalla zona calda, che occupa la maggior parte del territorio, alla zona della Sierra Nevada di Santa Marta a più di 5.000 metri d’altezza. Siamo tutti saliti in un “ascensore magico” che ci ha portato dalle bianche vette della Sierra Nevada alle bianche spiagge caraibiche. E per concludere il giro siamo stati tutti catapultati in una sala per ascoltare delle bellissime musiche caraibiche. Bello davvero. Non perdete la Colombia.

Regno Unito: la visita ci mostra il movimento delle api. Si parte da un semplice frutteto, si passa per un prato fiorito e si arriva nel blocco centrale che rappresenta un alveare. Lungo il breve percorso il visitatore potrà entrare nell’alveare, potrà udire il ronzio delle api e l’accensione delle luci mostrano l’attività che c’è nel vero alveare di Nottingham al quale il sito espositivo è collegato. Visita breve, senza coda e direi molto interessante.

Durante la nostra seconda giornata in Expo siamo passati una miriade di volte davanti al padiglione degli Emirati Arabi ed ogni volta la coda era sempre più lunga e così abbiamo optato per delle puntate qua e là. Siamo andati in Svizzera, abbiamo respirato aria buona in Austria, siamo passati dalla Thailandia per scoprire tutto ciò che il re Bhumibol Adulyadej ha fatto per il popolo in tutti gli anni in cui ha regnato. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non fatevi mancare un gustosissimo panino al culatello o coppa o prosciutto crudo presso lo Stand Beretta. E’ lì carinissimo proprio accanto al Padiglione della Cina. E … per un dolcetto passate a gustare della deliziosa cioccolata Lindt.

Abbiamo concluso la nostra seconda giornata massacrante in Russia.

Da non perdere specialmente se fatto al tramonto o la sera per avere uno sguardo notturno sull’Expo dalla magnifica terrazza del sito espositivo.

20 thoughts on “EXPO 2015 … la nostra seconda giornata tra colori ed allegria

  1. Molto belle le foto e soprattutto penso che la descrizione mi sarà di grande aiuto se decido di fare una visita all’expo nel mese di settembre!!Ciaooooo Elena

    Mi piace

  2. Pingback: Lisbona … ed i suoi incantevoli dintorni | Viaggiando con Bea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...