Linguine al ragù di palamita

Vi va di seguirmi virtualmente all’Elba!? Ogni volta che ritorno su quest’isola, il mio scoglio in mezzo al mare, mi inebrio letteralmente di profumi e passeggiate.

20201101_150326

Due passi e raggiungiamo il centro d Capoliveri, si va da Antonietta dove, già dall’inizio del vicolo, senti il profumo di quel pesce appena pescato.

Un buongiorno caloroso e subito il mio sguardo si perde in quel meraviglioso banco alla ricerca di qualcosa di buono da portare a casa.

img_5455

Da Antonietta, oltre che pesce fresco di giornata, puoi gustare le sue preparazioni di sugo alla palamita, puoi acquistare del buon tonno sott’olio o palamita sott’olio.. Il tutto pescato e preparato da loro; non immaginate la  bontà!!

Oggi ho scelto la palamita per cercare di scopiazzare la ricetta di Antonietta e realizzare un buon ragù di pesce. Devo dire che l’esperimento è riuscito alla grande e poi… volete mettere la soddisfazione di sentirsi dire ripetutamente

“che bontà”

Il procedimento è sempre lo stesso per tutti i sughi che di solito preparo, la differenza la fa proprio la qualità del pesce che compro ed il sapore così diverso uno dall’altro. Gallinella, scorfano, triglie e oggi … si va di palamita 😉

  • 2 palamite  (totale 1kg di pesce)
  • 1 carota, 1 cipolla, basilico, aglio
  • 1 dado
  • 1/4 di bicchiere di vino bianco
  • 1/2 passata di pomodoro
  • qualche pomodorino
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • prezzemolo q.b.
  • olio e sale q.b.

Procedimento:

Quando il vostro pescivendolo di fiducia sfiletta il pesce, ricordatevi sempre di farvi lasciare da parte testa e lische in quanto, per realizzare un buon sugo, è necessario partire da un brodetto di pesce profumato e gustoso.

  • dopo aver lavato accuratamente il pesce e pulito le verdure iniziate a realizzare il brodetto
  • testa, lische, carota, cipolla, basilico, 1 dado e giù in pentola 
  • coprire con acqua e far sobbollire per almeno 45 minuti a fuoco lento
  • ridurre in tocchetti i filetti e riporli in una padella antiaderente con basilico, cipolla, aglio e olio
  • far rosolare lentamente e sfumare con il vino
  • unire 1/2 barattolo di passata di pomodoro, qualche pomodorino, 1 cucchiaio di concentrato e stufare il tutto per almeno una mezzoretta aggiungendo poco per volta il brodo di pesce
  • ricordatevi di aggiungere al sugo anche la polpa che ricavate dalla testa e dalle lische
  • lessare linguine o spaghetti 
  • scolarli al dente e farli saltare in padella con sugo ed un’aggiunta di olio evo
  • del prezzemolo on the top ed il gioco è fatto

Buono!!?? Io direi… delizioso 😉

28 thoughts on “Linguine al ragù di palamita

  1. che piatti straordinari, pensa che solo ad osservarli ne ho sentito il profumo, pensa un po’ che immaginazione che tengo! L’Isola d’Elba mi manca ancora nelle mete da visitare, solo che d’estate c’è troppo caos e troppo caldo, e non sempre ho periodo di festa lunghi nelle stagioni intermedie, poi in quest’anno c’è stata anche la pandemia, vedrò in futuro…

    "Mi piace"

  2. Come vorrei andare ad’Elba adesso… Molto buono questo ragù! Posso immaginare il profumo. Potrei darti un’idea per un’altra versione? Fare il sugo esattamente nello stesso modo ma senza il pesce, e quando il sugo è pronto, aggiungere il pesce crudo in tocchetti, mescolare e poi spengere il fuoco. Lasciare il pesce cuocere nel sugo caldo per 5 minuti (col coperchio). Così il pesce sarà molto tenero e succoso.

    Piace a 1 persona

    • Ma grazie Stefan. Non ho mai provato a fare il sugo di pesce con poca cottura ho sempre pensato che per amalgamare i sapori fosse necessaria una lunga cottura. L’Elba è un posto delizioso da vivere nei mesi meno affollati tipo giugno o settembre. Se mai verrai fammelo sapere sarò felicissima di darti delle buone indicazioni . Baci

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.