Su un treno a vapore verso Saint-Valery-sur-Somme.

Cari lettori ogni tanto mi piace acciuffare dei post magici e pubblicarli sul mio blog. Martina ci ha fatto conoscere dei luoghi di cui io sono veramente innamorata e li ha descritti con un entusiasmo così contagioso che vorrei mettermi in macchina e partire. E’ una meta che devo assolutamente raggiungere. Un saluto a tutti Bea
Grazie Martina

Martinaway

Ci siamo salutati tra balconi colorati, un luglio freddo e barche sonnecchianti, con la promessa di incontrarci su un treno a vapore e ora eccoci qui, per mantenere la parola. Una locomotiva fumante, dei vagoni che sembrano usciti dalla fine dell’Ottocento e quasi trenta chilometri di rotaie: si percorre il Chemin de Fer de la Baie de Somme.

"...dei vagoni che sembrano usciti dalla fine dell'Ottocento..." “…dei vagoni che sembrano usciti dalla fine dell’Ottocento…”

La ferrovia collega Le Crotoy a Cayeux-sur-Mer, dall’altra parte della Baia della Somme. Un treno belle epoque attraversa paludi e prati al ritmo lento del vapore, seguendo il percorso che compivano i bagnanti di fine ottocento per spostarsi da un luogo di villeggiatura all’altro della Piccardia. Fuori dal finestrino il panorama è costante: la baia che compare e scompare a seconda della natura che la circonda, gli animali che la abitano che fanno capolino dalle piante che crescono spontanee e il cielo spesso coperto del nord della Francia.

"...il ritmo lento del vapore..." “…il ritmo lento…

View original post 448 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...