Stoccolma, perla del Nord Europa

Finalmente aria di primavera, in me riesplode una gran voglia di viaggiare ma, ahimè, sono bloccata a casa e, purtroppo, non si può sempre riempire in un baleno il trolley e via verso nuove mete.
Per il momento mi devo accontentare di rispolverare l’album dei ricordi e parlarvi di Stoccolma, una delle città più incantevoli d’Europa.

IMG_5670

Scorcio su Stoccolma da  Fjällagatan

 

Un viaggio di soli 4 giorni effettuato nel maggio 2011 ed ancora oggi ne abbiamo un ricordo meraviglioso. La città l’abbiamo girata quasi interamente a piedi passeggiando da un ponte all’altro e godendo dei magnifici panorami, del garrire dei gabbiani ma soprattutto dell’atmosfera che si respira in Gamla Stan una delle 14 isole sulle quali è adagiata Stoccolma.
Ci siamo fatti trasportare da un punto all’altro della città dalla miriade di traghetti che collegano le isole. Ne abbiamo preso uno per raggiungere Drottningholm, uno per il magnifico Stadshuset e, dulcis in fundo, nei nostri 4 giorni di soggiorno, ci siamo concessi anche una gita verso l’arcipelago di Stoccolma per visitare l’isolotto di Fjaderholmarna a soli 25 minuti di navigazione dal centro.

IMG_5926

Arrivo a Fjaderholmarna

IMG_5936

Magica passeggiata a Fjaderholmarna

IMG_5935

Magica passeggiata a Fjaderholmarna

Una passeggiata veramente rilassante attraverso piccoli sentieri che si affacciano su piccole baie. Qua e là splendide casette in legno di un rosso acceso con le loro graziose finestre dagli infissi bianchi. Nel breve percorso turistico s’incontrano botteghe artigianali e qualche volatile che, appollaiato su uno spuntone di roccia, ti osserva indifferente al tuo passaggio.
Ma adesso, dopo questa breve parentesi, andiamo in giro per la città e riviviamo quei magici momenti vissuti con i miei tre gioielli.

***********************************************

IMG_5666

Fjällagatan

 

  • Giornata d’arrivo. Si atterra a Skavsta ad un centinaio di km dal centro. Poco più di un’ora di pullman e finalmente si arriva al Diplomat, hotel di charme affacciato sul lungomare di Stoccolma e precisamente sulla baia di Nybroviken. Non ci sono molte ore di luce davanti a noi e così, gambe in spalla, si decide di fare una prima passeggiata verso Fjällagatan, dove si può respirare l’antico fascino della capitale svedese. Inerpicandosi verso la collina si ha una magnifica veduta sulla città vecchia. Fjällagatan è la parte più autentica dell’isola di Södermalm. E’ una stradina stretta ma, purtroppo, gran parte delle case di questa via, che un tempo doveva essere un incanto, vennero distrutte a seguito di un incendio nel 1723. La casa al numero 34 ho letto che dovrebbe essere la più antica.

 

  • Giornata a Gamla Stan, la parte vecchia della città che si estende sull’isola di Stadsholmen. Un dedalo di stradine acciottolate sulle quali si affacciano eleganti palazzi storici, negozi di antiquariato e diversi ristoranti e caffetterie che danno a questo quartiere un’atmosfera molto particolare.
IMG_5868

cortile esterno del Palazzo Reale

E’ quasi mezzogiorno, il nostro giro non può non iniziare dal cortile esterno del Palazzo Reale dove a bocca aperta, come dei bimbi, assistiamo in rigoroso silenzio al tradizionale “Cambio della Guardia” interrotto solo dalla cadenza regolare dei passi dei soldati. Il Palazzo Reale (Kungliga Slotter) è sicuramente uno degli edifici più belli della città ricostruito nel 1697 al posto del precedente castello medievale. Edificato dall’architetto Nicodemus Tessin il Giovane in stile Barocco con facciata in stile italiano ed interni alla francese. Bellissima la facciata che da su Slottsbacken da dove si accede alla Cappella Reale, deliziosa chiesetta dall’interno riccamente decorato.

IMG_5866

Scalone all’interno del Palazzo Reale

IMG_5865

San Giorgio ed il Drago all’interno della Storkyrkan

Sontuoso ed elegante appare ai nostri occhi lo scalone occidentale realizzato in marmo svedese e porfido. La struttura ospita grandiosi saloni arredati con sfarzo, tra cui menziono la Sala Cerimoniale oggi utilizzata sia per concerti che per occasioni ufficiali. A due passi dal Palazzo Reale merita una visita la cattedrale di Stoccolma, Storkyrkan, eretta in stile gotico nel XIII secolo ma ricostruita nel Settecento. L’interno conserva tesori inestimabili tra cui la scultura di “San Giorgio ed il Drago”, una delle più belle opere d’arte tardo-gotica del Nord-Europa, il bellissimo e prezioso altare d’argento o la gran quantità di tombe e monumenti.

 

Adesso spostiamoci verso Stortorget il cuore della città, teatro del massacro di Stoccolma avvenuto nel 1520. Questa piccola piazza circondata da antichi e coloratissimi edifici è veramente affascinante. Ci sediamo in una delle tante caffetterie ed uniti a tanti altri turisti anche noi ci prendiamo la nostra bella fetta di sole e di leccornie 🙂

IMG_5876

Stortorget cuore della città vecchia in Gamla Stan

Finito il break ci spostiamo verso l’animatissima Vasterlanggatan e da un negozio all’altro arriviamo a Marten Trotzigs Grand, la strada più stretta della città larga soli 90 cm. Prima di lasciare l’isola ci spostiamo verso Piazza Birger Jarls nel quartiere di Riddarholmen per ammirare, purtroppo solo esternamente, la chiesa gotica di Riddarholms-kyrkan nota soprattutto per le splendide cripte sepolcrali presenti nel suo interno. Il suo campanile in ferro, che risale al 1841, è divenuto uno dei simboli della città. Rientrando verso il nostro bellissimo albergo si fa un’ultima sosta presso una delle più belle costruzioni della città il Riddarhuset esempio di barocco olandese. La costruzione risale al 1641 e serviva per incontri e cerimonie dei cavalieri.

IMG_6024

Piazza Birger Jarls

 

IMG_5663

Marten Trotzigs Grand

*******************************************

 

 

*****************************************

***********************************

  • Nuova giornata in giro per battelli. Mattinata a Stadshuset e pomeriggio a Drottingholm.

Stadshuset (Municipio)- ciò che più mi ha affascinato è guardare dal mare questa maestosa struttura di un rosso cupo che sembra sospesa tra cielo e mare. Progettatato da Ostberg ed ultimato nel 1923 è uno dei simboli di Stoccolma. Annualmente nella Sala Azzurra viene tenuta la cerimonia di assegnazione dei Premi Nobel.

IMG_5763

Stadshuset

Il tour guidato inizia dall’estesa Sala Azzurra costruita in mattoni fatti a mano. Il nome è dovuto al progetto iniziale che prevedeva la realizzazione in mattoni dipinti d’azzurro.

IMG_5732

Sala Azzurra

Successivamente si passa alla Sala del Consiglio dove si rimane colpiti dalla bellezza dei mobili progettati da Carl Malmsten.

IMG_5739

Sala del Consiglio

Un sontuoso scalone condurrà il visitatore alla Galleria del principe e per ultimo non si può non rimanere a bocca aperta entrando nella Sala d’Oro. Veramente magnifica!! Sulla parete Nord si staglia maestosa la Regina del lago Malaren e man mano che vi avvicinate rimarrete come ipnotizzati dagli spendidi riflessi dorati sprigionati dai 19 milioni di frammenti di foglia d’oro utilizzati per la realizzazione dei mosaici in stile bizantino presenti nella sala.

IMG_5754

Sala d’oro – Regina del lago Malaren

La vista che si ha dai giardini del Municipio sulla Città Vecchia è magnifica.

IMG_5722

Vista sulla città vecchia

E’ tutto ben incastrato, terminata la visita del Municipio si parte da Stadshuskajen e si va verso la residenza privata della famiglia reale “Drottingholm”.

IMG_5814

Drottingholm

IMG_5817

Galleria di Carlo XI a Drottingholm

Il palazzo reale assunse l’aspetto odierno alla fine del XVII secolo ed è stato dichiarato nel 1991 Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. La giornata è uggiosa e così non godiamo pienamente della visita degli splendidi giardini barocchi e rococò che circondano il Palazzo. Il complesso si affaccia sul lago Malaren e comprende: il Palazzo, il Padiglione cinese (Kina Slott) la cui costruzione risale al 1763, il Parco ed il Teatro di corte che risale al 1766 dove ancora oggi vi vengono rappresentati annualmente una trentina di spettacoli di opera lirica e danza del settecento. Cosa mi ha colpito del Palazzo? Sicuramente bello ed imponente è lo Scalone che domina la sezione centrale dell’edificio e colpisce per le imponenti statue in marmo disposte agli angoli delle balaustre. Magnifica è anche la Biblioteca della regina Lovisa Ulrika o la Galleria di Carlo XI. Riccamente decorata la Camera della Regina Edvige Eleonora nella quale avevano luogo i ricevimenti mattutini della sovrana.

• Siamo al nostro 3° giorno, c’è ancora molto da vedere ma bisogna fare una scelta e quindi oltre alla gita fuori porta a Fjaderholmarna (precedentemente descritta) dedichiamo il pomeriggio interamente alla scoperta di Djurgarden, estesa area verde di Stoccolma ricca di attrazioni. Si visita Skansen, il primo museo all’aperto del mondo inaugurato nel 1891 che ricorda la vita contadina di un tempo. Si passeggia tra case rurali, si trovano artigiani come soffiatori, rilegatori. Ovunque si respira l’atmosfera dei tempi passati. Una piccola coda e si entra al Vasamuseet, non è possibile non rimanere a bocca aperta nel vedere l’imponente nave da guerra Vasa, un altro dei simboli di Stoccolma.

IMG_5951

Vasamuseet – imponente nave da guerra Vasa

Man mano che si segue il percorso, si rimane ammaliati nello scoprire la storia del suo naufragio, del suo recupero e della sua ricostruzione durata 17 anni. Lasciato il Vasa si passa davanti al Nordiska Museet, uno scatto alla bella facciata simile ad un castello rinascimentale e poi via verso il Diplomat.

IMG_5915

Nordiska Museet

Una doccia rigenerante e fuori ancora per un’ultima serata tra i vicoli di Gamla Stan e poi ancora verso Stortorget affascinante sia di giorno che di notte.

IMG_6035

Stortorget by night

Cosa mi è rimasto da fare a Stoccolma? Ho letto che un bel modo di scoprire Stoccolma dall’acqua è partecipare ad una delle tante gite organizzate dalla Stokholm Sightseeing oppure deliziosa deve essere la visita guidata di 75 minuti lungo le stradine del centro storico che ti portano alla scoperta di angolini nascosti dove i turisti vanno molto raramente.

Non ho fatto la visita guidata ma qualche angolino suggestivo l’ho scoperto anch’io…….

IMG_5903

IMG_5900

IMG_5899

Il nostro giro è terminato, tutti in fila indiana si risale sul pullman che ci riporterà a Skavsta e con il viso incollato ai finestrini sfrecciamo un po’ malinconici tra prati e boschi e diciamo addio ad una città che merita di essere visitata.

21 thoughts on “Stoccolma, perla del Nord Europa

  1. Le tue recensioni sono sempre fantastiche cara Bea. Leggo le tue parole e guardo le fotografie con tanta ammirazione.
    Mi fai innamorare dei posti che visiti ogni volta. Grazie amica mia 😉
    Sfoglio il tuo blog come fosse un album, un bellissimo album
    Un abbraccio forte forte
    Affy

    Mi piace

    • Grazie Affy, l’entusiasmo con cui scrivo e rivivo i miei viaggi lo butto tutto dentro il blog. Sono veramente felice di condividere con chi mi segue le mie passioni e devo dire che dopo un anno di blog non ho ancora perso l’entusiasmo iniziale e questo lo devo proprio a tutti voi che mi seguite fedelmente. Un abbraccio anche a te Bea

      Mi piace

    • Grazie Silva è bello sentirselo dire e sono proprio i vostri complimenti che non mi hanno mai fatto perdere l’entusiasmo di raccontare tutti i miei viaggi. Forse un giorno potrebbe realizzarsi un altro dei miei sogni più recenti quello di vederci tutti insieme in una città d’arte e girarla. Non sarebbe magnifico!! Baci Bea

      Mi piace

    • E’ una città bellissima. Devi sapere che in ogni viaggio io mi carico talmente tanto di adrenalina che è difficile che rimanga delusa di un luogo. Tuttavia sono d’accordo con te quando dici che ti sembra un po’ spenta, in effetti l’ho trovato anch’io un po’ fredda ma molto elegante. Se posso aggiungere una nota negativa, è una città carissima. E’ stato un viaggio fatto circa 4 anni fa ed in quattro abbiamo speso per una manciata di giorni più di 3.000 euro. Una vera follia. Buona notte Bea

      Mi piace

        • Dai vuoi mettere il piacere di alzarsi al mattino con una bella vista sul porto in una bella camera e con una buona colazione in tavola. Ma tu che lì ci sei stato, come hai trovato il mio post? In linea con ciò che hai visto o ho messo troppi fronzoli qua e là? Ci tengo sai ad un tuo commento. Io non so inventare storie ma descrivo con entusiasmo e con il cuore i luoghi che visito. Buona giornata Bea

          Mi piace

          • Ciao Bea. Ognuno ha il proprio stile di scrittura e ognuno di noi ha una memoria che dà rilevanza ad un ricordo in luogo di un altro. Pensa che sono appena tornato da Lione ed è come se non ci fossi mai stato, perché mi sono sì divertito, ma non ho aneddoti da tramandare. Invece, magari tu avresti dato rilevanza ad altre circostanze! Ecco, io trovo che “i fronzoli” servano sempre ( anche se poi agli altri non piacciono).

            Liked by 1 persona

            • Ah sicuramente di Lione, con la sua bella cattedrale, ne avrei fatto un post. Da quando ho aperto questo spazio di viaggi guardo le città o i paesaggi con altri occhi. Faccio attenzione ai dettagli e trovo tanti angoli che altrimenti sarebbero passati inosservati. Peccato che non provo più il gusto di dedicare uno scatto a chi è in viaggio o di mettermi in posa per uno scatto tutto per me. A voler ben vedere comunque non è che si perda molto!! Sicuramente meglio un monumento 🙂 Un caro abbraccio Bea

              Mi piace

            • Guarda, io faccio centinaia di foto per nulla e mi chiedo che fine faranno un giorno i milioni di files che non ho mai stampato. Stammi a sentire, fatti una foto tu assieme ai tuoi cari e i monumenti lasciali stare ( TANTO QUELLI MICA SI SPOSTANO!). Di Lione scriverò prossimamente. Passami a trovare ogni tanto.

              Mi piace

            • Hai ragione i monumenti non si spostano ma io non ritorno quasi mai nei posti che ho già visto, quindi vale la pena di spendere qualche scatto in più. Io passo spesso dalle tue parti ma, per mancanza di tempo, non riesco sempre a leggere tutto. Ciaoo

              Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...