Lisbona … ed i suoi incantevoli dintorni

Per il momento ho chiuso con l‘Expo, non ho fatto altri viaggi e allora eccomi qui a revisionare vecchi post che molti di Voi non hanno letto e che sono in attesa, come in un limbo, dei vostri commenti e dei vostri like. Elena mi ha dato il “La” non per accordare uno strumento musicale, ma per spronarmi a fare una piccola opera di restauro ad uno dei primissimi articoli del mio Blog: “Lisbona ed i suoi incantevoli dintorni” .

Lei qui ci è stata e, come me, se ne è innamorata. Ha seguito passo dopo passo tutto il mio itinerario ed ha aggiunto molto altro ancora, insomma mi ha fatto venire una gran voglia di ritornare in questa terra splendida, dove il sole, la terra, il mare, la gente profumano di genuino. In questo post non ho cambiato ciò che ho scritto ma ho aggiunto delle foto “made by Elena” e sicuramente molto più belle delle mie.

*********************************

Lisbona, capitale del Portogallo, si estende lungo la riva destra del Tago. E’ una città che rimane nel cuore, ammalia per i suoi azulejos, per le sue stradine strette percorse da piccoli tram a cremagliera che si inerpicano sui colli ove sono arroccati gli antichi quartieri. Per le tre notti trascorse a Lisbona abbiamo scelto un bellissimo albergo sito in un palazzo ottocentesco circondato da un vasto parco privato, il Pestana Palace Hotel & National Monument.  Rimane un po’ decentrato ma ci ha regalato un’esperienza quasi regale. Sono state delle giornate intensissime, la sera si rientrava distrutti ma felici.

Abbiamo percorso in lungo ed in largo la bellissima Praça do Commercio, vasta piazza quadrata cinta da edifici porticati ed aperta da un lato sulle acque del Tago. Praça do Commercio è anche il punto di partenza per vari giri turistici a bordo di vecchi tram, ad esempio, per noi è stato molto divertente salire a bordo di un coloratissimo tram, la Linhas da Colinas, che ci ha letteralmente scarrozzato per circa 2 ore tra le zone storiche di Lisbona. Se si desidera seguire il corso del Tago si può salire a bordo della Linha Tehio, oppure si possono fare piacevoli escursioni lungo il fiume con partenza dall’imbarcadero situato sempre in Praca do Commercio.

Rigorosamente a piedi con un percorso di circa 2 km abbiamo avuto modo di toccare punti di notevole interesse del centro storico. Da Praça do Commercio si passa sotto l’Arco Triunfal per giungere in Rua Augusta, una delle strade più animate del quartiere della Baixa. Percorrendo Rua Augusta si giunge alla Praca Dom Pedro IV, nel cuore del Roxio, suggerisco di arrivare fino all’ Estaçao do Rossio per ammirare la bella facciata della stazione.

portogallo 597

Estaçao do Rossio – foto di Elena –

Dalla stazione si prosegue verso la chiesa rinascimentale di Sao Roque il cui interno è uno splendido esempio di arte barocca; sulla sinistra dell’altare è importante soffermarsi ad ammirare il bellissimo azulejo situato  nella Cappella di San Giovanni Battista.

??????????

Rovine della Chiesa do Carmo …………………………….

Ho trovato molto suggestive le rovine della chiesa gotica del Carmo.

Chiesa gotica do Carmo - interno

Chiesa gotica do Carmo – interno “Foto di Elena”

portogallo 846

spettacolare “Chiesa do Carmo” – Foto di Elena

Il nostro giro si è concluso gironzolando per Rua Garrett dove negozi e storici caffè si affacciano sulla strada divenuta in parte isola pedonale. Una sosta al Café Brasileira, uno dei più vecchi cafés di Lisbona, da sempre frequentato da artisti e letterati, è stata obbligatoria. Bellissimo l’interno in stile Art Déco.

………………. 

??????????

Lisbona – La Cattedrale “Sé Patriarcal”

 ………………

DSCN2655

ripida salita verso l’Alfama

E adesso passiamo al quartiere dell’Alfama. Un fitto dedalo di stradine, di piccoli giardini, di piazzette caratterizzano questo quartiere che ha ben conservato la sua struttura originale non avendo risentito degli effetti devastanti del terribile terremoto del 1755. Le case dai toni pastello sono addossate una all’altra ed il sole penetra a fatica in questi stretti e ripidi vicoli. Un percorso di circa 1 km ci ha portato nel cuore di questo quartiere, abbiamo visitato la Cattedrale Sé Patriarcal, abbiamo proseguito fino al Miradouro de Santa Luzia da dove si gode di una vista magnifica sui tetti dell’Alfama. Da notare i coloratissimi azulejos che decorano il muretto del belvedere.

portogallo 793

magnifica vista magnifica sui tetti dell’Alfama – foto di Elena –

Infine, con un po’ di fatica, siamo giunti al Castello di Sao Jorge situato nella parte più alta del quartiere.

 ……..  ………………

………………………………………………………………………………….…………….

E…  per concludere il nostro giro di Lisbona, una mezza giornata dedicata interamente alla visita del monumento più importante della città il Mosteiro dos Jeronimos de Bélem,  ed alla visita della Torre de Bélem, capolavoro dell’arte manuelina e simbolo della città (vedi mappa)

portogallo 641

Mosteiro dos Jeronimos de Bélem – foto di Elena –

??????????

Mosteiro dos Jeronimos de Bélem

DSCN2690

Torre de Belèm

 

Che dire, non posso dilungarmi nella descrizione  di questi due capolavori, sono semplicemente meravigliosi! Nel caso doveste andare a Lisbona ritagliate anche Voi la vostra mezza giornata e con guida in mano andate alla scoperta di questi luoghi i cui ricordi rimarranno scolpiti nella vostra mente.

portogallo 784

i colori di Lisbona – foto di Elena –

Per una seratina particolare all’insegna del buon cibo e di tanta musica sensuale andate al Clube de Fado  oppure per un buonissimo Bacalhau andate al Ristorante Laurentina o Rei do Bacalhau

Una  gita fuori porta  ( percorso totale di circa 230 km

Gita decisamente lunga ma siamo in vacanza e, quindi, godiamocela fino in fondo!!

  • Lisbona verso la Costa do Estoril e Sintra ( 40 km )………………… 
??????????

Scorcio mozzafiato sull’oceano

 ……………………………………

Costa do Estoril. Ciò che mi ha veramente colpito di questa zona non sono le eleganti e moderne località turistiche che si incontrano lungo il percorso, ma, bensì, sono rimasta letteralmente senza fiato nell’ammirare la forza dell’oceano infrangersi sulle rocce a picco di Cabo Raso, o ammirare la luce del sole che si riflette su Cabo da Roca, il punto più occidentale d’Europa. Veramente emozionante e spettacolare.

………………………….. 

??????????

Scorcio da Cabo da Roca

………

…….

………….

 ………………………………

.Sintra. Se si va a Lisbona non si può assolutamente perdere la visita di questa cittadina immersa tra i boschi e dichiarata dall’Unesco Patrimonio mondiale dell’Umanità. Famosa residenza estiva dei sovrani portoghesi a partire dal XIX sec. vanta nel suo piccolo nucleo la presenza di due palazzi bellissimi: Paço Real e Palacio de Pena.

??????????

Veduta di Sintra da Paço Real

……………

??????????

Paço Real – magnifico azulejos della Gruta dos Banhos

??????????

Paço Real – Sala delle Gazze –

Paço Real. Situato nel cuore della città vecchia, la sua costruzione ebbe inizio nel sec. XIV per volere di Don Joao I°, successivamente vennero fatti degli ampliamenti in stile manuelino. E’ un vero mix di stili differenti, ma ciò che più colpisce sono i bellissimi azulejos che si trovano in quasi tutte le sale del palazzo. Troviamo azulejos spagnoli nella sala delle guardie, azulejos del ‘400 nella pavimentazione della cappella, azulejos del ‘600 con motivi di caccia e di guerra nelle pareti della più bella sala del palazzo: la sala del Gran Consiglio. Anche la sala delle Sirene ha un bellissimo rivestimento di azulejos di gusto arabo. Infine dal patio centrale arriviamo alla Sala dei Cigni con dipinti, azulejos e sculture manueline. Insomma è un tripudio di colori……

Palacio de Pena. Eletto una delle 7 meraviglie del Portogallo, sembra realizzato con il  marzapane, chissà perché lo associo ai meravigliosi e coloratissimi dolcetti di marzapane che trovi in ogni pasticceria siciliana.

??????????

Palacio de Pena

Il Palacio de Pena sorge sulle colline della città di Sintra a 450 mt di altezza e costituisce una delle più grandi espressioni dell’architettura Romantica Europea in Portogallo. Sembra uscito da un libro di fiabe, per i suoi colori che vanno dall’ocra al rosso, per le sue torri smerlate, per le sue cupole arabeggianti. Anche in questo palazzo gli stili che vanno dall’arabo al gotico, dal manuelino al rinascimentale o al barocco si mischiano formando un quadro di notevole bellezza. Intorno al palazzo, per molti ettari, si estende un bellissimo Parco che invita il turista a rilassarsi e passeggiare lungo sentieri che portano alla scoperta di angolini tutti da fotografare.

  •  e la gita continua….. da Sintra si va verso l’Estremadura alla scoperta dell’antico borgo di Obidos e del promontorio roccioso di Peniche ( Km. 106)

Per giungere al promontorio roccioso di Peniche abbiamo attraversato bianchi villaggi di pescatori ed infinite spiagge di sabbia dorata, dove l’onda arriva prepotente e si allunga sulla spiaggia. La bellezza dell’oceano è impareggiabile!!

??????????

la forza dell’oceano

Uno sguardo frettoloso alla cinquecentesca cittadella di Peniche e si riparte per Obidos, splendido borgo della Estremadura, anche questo fa parte di una delle 7 meraviglie del Portogallo.

Obidos è un’esplosione di colori; le botteghe che vendono coloratissimi piatti in ceramica si susseguono una dopo l’altra. E’ bello perdersi nelle piccole ed intriganti strade acciottolate ove si affacciano bianche case ricoperte di bouganville.

??????????

Obidos – Rua Direita

Racchiusa in un’alta cinta muraria,  la cittadina è attraversata in tutta la sua lunghezza dalla Rua Direita che unisce la Porta da Vila al Castello manuelino del XVI sec. oggi trasformato in una splendida pousada HOTEL POUSADA DE OBIDOS. A metà della Rua Direita si apre Largo da Praça dove possiamo ammirare la chiesa rinascimentale di Santa Maria il cui interno è completamente rivestito di azulejos seicenteschi dalle tonalità che vanno dall’azzurro al bianco. Si può godere di una vista spettacolare, soprattutto al tramonto, dall’alto del cammino di ronda.

portogallo 1009

DSCN2711

Obidos – Il Castello –

Soddisfattissimi della nostra gita fuori porta, con andatura lenta e stanca ci dirigiamo verso la macchina, è giunta l’ora di rientrare a Lisbona.

Il nostro viaggio a Lisbona è giunto al termine, ma nuove avventure ci attendendo …… il viaggio continua verso Nord e verso il nostro 4° giorno di una bellissima vacanza portoghese.   

19 thoughts on “Lisbona … ed i suoi incantevoli dintorni

  1. Pingback: Portogallo, il mio viaggio verso nord… | Viaggiando con Bea

  2. Pingback: Portogallo, il mio viaggio verso Sud …. | Viaggiando con Bea

  3. È sempre bello leggere i vostri racconti su Lisbona, mi fa ricordare la prima volta che anch’io l’ho vista con gli occhi da turista…. 12 anni fa ❤
    (attenzione la foto "Chiesa di Sao Roque" non è la chiesa ma la Porta di Óbidos)

    Mi piace

  4. Pingback: Portogallo … un itinerario tra arte e natura | Viaggiando con Bea

    • Quanti giorni? Direi una decina. Lisbona : 3 – Poi parti verso Sintra – Obidos – Peniche e dormi ad alcobaça (180 km circa) Poi parti e vai verso Coimbra passando da bathala e comunque ti conviene guardare bene il mio post sui monasteri (111 km) AL 6° giorno riparti verso sud 500 KM e dormi a Sagres. A questo punto segui il mio post e decidi tu in quanto tempo fare il sud. 3 notti potrebbero andare bene. Puoi prendere un volo da Faro o ritornare a LISBONA passando da Evora. Se vai ti consiglio di seguire i miei post, ci sono tante informazioni utili. Ciao e buona notte

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...